CON IL GRAN GALA’ DEL CONTROGIRO CHIUDE LA STAGIONE SU STRADA DELL’ASD AGRATE CONTURBIA

Infatti come consuetudine da 4 anni a questa parte, il Controgiro ha chiuso con la sua 17° edizione con una sontuosa serata nella palestra comunale di Agrate Conturbia.

Ben 150 partecipanti dove ad inizio serata  dopo un saluto agli intervenuti,il presidente ha voluto sintetizzare la stagione appena conclusa con un’incisivo discorso improntato su statistiche , novità e programmi per la prossima stagione di cui alleghiamo il testo:

 

Carissimi Controgirini, gentili signore e signori

Anche per il 2019 il Controgiro nella sua 17° Edizione, chiude il sipario e come consuetudine da alcuni anni con il Gran Galà del Controgiro.

 Abbiamo adottato questo momento di intrattenimento su fine stagione  senza la fretta abituale delle premiazioni a fine gara, trascorrendo qualche ora insieme , intavolando una discussione su iniziative future e quant’altro,questo perché noi crediamo che la crescita di una manifestazione sia subordinata all’aggrado  della platea.

Che dire di questa edizione dove la negatività metereologica ci ha portato a ben 3 rinvii ovvero Gattico, Revislate e Moncrivello ?

Sicuramente non all’altezza delle trascorse edizioni ma comunque non ci lamentiamo in quanto c’è stato di peggio sul territorio e limitrofi.

I dati alla mano ci dicono che la manifestazione è sempre apprezzata anche se per varie ragioni le partecipazioni sono scese di un ulteriore 12%

I numeri:

1897 partecipazioni complessive

185 le società partecipanti

625 gli atleti partecipi

Le riflessioni:

Dove sono finiti i giovani e quali considerazioni future fare?

Noi abbiamo voluto fare una piccola statistica degli atleti partecipi, suddivise per categorie e serie e ne scaturiscono queste %

                           

CATEGORIA

PRIMA SERIE %

SECONDA SERIE %

JUNIOR

5,00

5,00

SENIOR 1

7,50

3,80

SENIOR 2

6,40

6,20

VETERANI 1

12,80

12,20

VETERANI 2

13,90

16,20

GENTLEMEN 1

19,80

21,00

GENTLEMEN 2

12,90

16,20

SUPER G  A

9,70

11,20

SUPERG B

7,10

8,20

DONNE

4,90

 

PARTECIPANTI

330 ATLETI

295 ATLETI

 

Dall’analisi  invece di gara di una giornata ne scaturiscono percentuali che non si scostano di molto dal riepilogo partecipanti, è evidente che le categorie giovanili non possono più supportare partenze  per cumulo di serie e tantomeno per suddivisione.

 E’ un’analisi che la stessa FCI sta facendo nelle varie discipline del dilettantismo e che in ogni caso si riversano sull’amatorietà.

Quali potrebbero essere le soluzioni

  • Raggruppamento delle categorie
  • Variazione delle fasce anagrafiche

Naturalmente queste sono  riflessioni personali nostre, ma comunque è bene che gli organi competenti specie la FCI che ha imposto   le suddivisioni, oggi corra ai ripari riparametrando diversamente le categorie; non possiamo fare delle partenze di 20-25 atleti sarebbe un suicidio organizzativo dovremmo mettere un tal numero di scorte a gestire la sicurezza dei pochi in gara.

Se saranno presi nelle giuste sedi gli opportuni e necessari ravvedimenti bene, altrimenti saremo costretti noi organizzatori a farne una equa distribuzione intervenendo sul raggruppamento delle categorie in particolare nelle fasce giovanili.

Rimarrebbero escluse dal discorso fasce i vari campionati da provinciali, regionali e nazionali

Al termine di queste riflessioni vorremmo sentire il vs. pensiero al riguardo, naturalmente debbono essere osservazioni non di parte ma guardando anche verso il futuro e mettendosi nei panni degli organizzatori.

Un’altro argomento sono le sovrapposizioni e voi qui potreste dire che con le sovrapposizioni c’è più scelta, ma quanto possono durare queste scelte se gli organizzatori debbono gestire l’economia di gara non avendo  sponsorizzazioni?

Il discorso cambia laddove ci sono contributi sponsorizzativi  che non sono opinabili per tutte le gare nello scenario odierno di corse propositate, quindi la soluzione può essere una sola: ridurre drasticamente le gare lasciando anche spazi organizzativi di recupero laddove la manifestazione viene rinviata a causa di avverse condizioni metereologiche e non ultimo evitare sovrapposizioni in un breve raggio chilometrico.

Noi per consuetudine sino ad oggi possiamo ringraziare i ns. sostenitori che da anni  ci sorreggono in una reciproca fiducia e collaborazione, coi numeri di oggi se non ci fossero loro non garantiremmo una manifestazione.

Voglio ricordarli qui tutti perché va a loro un grazie sentito  se il Controgiro ha ancora oggi continuità:BIS,AUTOTRASPORTI IL BRESCIA, EMC,OMNIA SPORT,F.LLI GARGIULO, FLORICOLTURA FUCCI, REM DEVICE, DA MORENO, TOP CAR UNO,FERRAMENTA F.LLI SACCO, CENTROFRUTTA, AUTOARONA SKODA, GALLO VERDE, GNR, RASO ANTONIO & C,CANTINE VEDOVA  e tutte quelle piccole realtà locali e individuali nelle ubicazioni delle varie manifestazioni.

Non da ultimo vorrei esprimere il mio grazie a tutti i collaboratori a livello sociale, alla ns. esuberante Mariangela , a Elena , Bruno, e ai giudici esterni Marco e Moreno che si sono altalenati nelle ns. manifestazioni , alla disponibilità di Monica nel gestire il panorama delle generali, al Vicesindaco Marco Zonca per la presenza e per il servizio fotografico e a Giacomo Bogogna speaker della serata.

Un grazie particolare alle scorte tecniche  del COMALP,  gli angeli custodi degli atleti, che  hanno raggiunto un alto livello di professionalità e posso dirlo con un pizzico di immodestia che la nascita del gruppo è legata al Controgiro e ha oggi   più di 20 unità che roteano nell’assistenza di tutte le manifestazioni regionali e extra regionali.

Agli amici delle auto di Inizio e fine gara:Giorgio, Emanuele, Giovanni , Andrea e Roberto al personale sociale a terra, AIB Soriso, Protezione civile Robbio, CRI Borgomanero, e dott. Angelini va un sentito grazie.

Come ben saprete dalla prossima stagione le regole del nuovo disciplinare prevedono figure nuove quali il Capo scorta e  il Direttore di corsa la cui formazione viene affidata direttamente a formatori FCI e qualora non fossero attuate queste normative si potrebbe incorrere in sanzioni molto pesanti.

Quindi capite che organizzare diventa sempre più difficile con la fiscale applicazione  delle regole . I rischi per gli organizzatori sempre più alti e laddove la regola non viene applicata la responsabilità assicurativa potrebbe tornare a carico dell’organizzatore per inadempienza applicativa del disciplinare.

Lo stesso Capo scorta e il Direttore di corsa  potranno annullare la gara qualora venissero a mancare i requisiti di sicurezza.

L’applicazione delle regole comportamentali,   richiama anche gli atleti ad una maggiore responsabilità deontologica in gara.

Siamo amatori che il giorno successivo debbono essere al lavoro o come nonni al servizio dei nipoti, con comportamenti scorretti si rischia l’integrità fisica dell’atleta o degli atleti e una perdita dell’economia gestionale famigliare, quindi  non saranno più tollerati comportamenti scorretti che mettono a rischio l’incolumità delle persone.

Un ultimo argomento che vorrei affrontare è il discorso della seconda serie. Una volta per tutte i Comitati e le società usino il buon senso nel richiedere il cartellino di seconda. Mi è capitato nell’ultima gara di recupero di trovare una persona segnalata dal 2018 sino al 2020 nell’elenco della FCI di Prima serie, gareggiava ancora con il tesserino di seconda.

Sarebbe il caso qualora queste situazioni perdurassero di prendere dei provvedimenti disciplinari innanzitutto verso l’atleta che è il primo fautore della richiesta e poi anche a chi li convalida.

Se la seconda serie potrà avere la continuità potrà esserlo solo con la serietà degli atleti dei presidenti di società e comitati altrimenti è meglio chiuderla, gli organizzatori sono stufi di sentire lamentele degli atleti verso persone che non hanno la giusta collocazione nella serie!! .

Chiudo questa carrellata di statistiche , ringraziamenti e quant’altro dandovi un’ anteprima : al Controgiro della prossima stagione limiteremo ulteriormente il numero di gare ma dovranno essere solo gare di grande qualità adatte a tutti anche per stimolare quei corridori che oggi rifiutano  le piccole variazioni altimetriche del medio collinare, ad esserne anche loro protagonisti e partecipi .

Altre manifestazioni fuori dal Controgiro come la ripresa ulteriore del Giro delle Torbiere (Gagnago) che è molto piaciuto e un Giro del Medio novarese in 3 tappe con assegnazione maglie

Un sincero grazie a voi tutti che avete onorato la serata con la vs. presenza .

 

Al termine di questo sintetico e incisivo discorso si sono susseguite tutte le premiazioni tra le categorie e serie e le premiazioni societarie  di cui alleghiamo nuovamente le classifiche finali dei premiati.

SECONDA SERIE PRIMA SERIE

Un lauto buffet con prodotti locali gli immancabili stuzzichini, torte e panettoni della Gel Gar del consociato Garanzini annaffiate dal Prosecco delle Cantine Vedova Luigi.

Il commiato finale con i partecipanti chiudeva  la serata dando appuntamento alla prossima stagione su strada.

Ora  un periodo di relativa tregua, incombono: vestiari da rinnovare e quindi l’invito ai sociali a comunicare le necessità, Pranzo societario e Provinciale CSAIN Novara al 24 Novembre  presso il Ristorante Gallo Verde di Gattico e il 28 di Dicembre il ns. Ciclocross chiuderanno definitivamente la ns. stagione ciclistica.

Di seguito foto della serata

DSC_0023 DSC_0026 DSC_0028 DSC_0031 DSC_0037 DSC_0039

DSC_0041

DSC_0047 DSC_0049 DSC_0051 DSC_0053 DSC_0057 DSC_0060 DSC_0062 DSC_0064 DSC_0065 DSC_0068 DSC_0070 DSC_0072 DSC_0073 DSC_0078 DSC_0079 DSC_0081 DSC_0083 DSC_0089 DSC_0091 DSC_0097 DSC_0099 DSC_0100 DSC_0102 DSC_0104 DSC_0113 DSC_0114

CON IL GRAN GALA’ DEL CONTROGIRO CHIUDE LA STAGIONE SU STRADA DELL’ASD AGRATE CONTURBIAultima modifica: 2019-10-20T20:10:47+02:00da agrateconturbia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *